Una brutta cervicale

Il paziente uomo 38 anni imbianchino arriva alla mia osservazione con notevole limitazione funzionale del rachide cervicale in particolare all’estensione alla rotazione e lateroflessione sinistra. Si aggiungeva anche, formicolio all’arto superiore sinistro. Tale sintomatologia era comparsa compara da sette giorni con esordio mattutino dopo aver disputato una partita di calcetto la sera prima.

Il paziente dietro indicazione del medico curante, eseguiva una visita ortopedica con diagnosi di sospetta discopatia da ernia cervicale con prescrizione di collare, fans, f.k.t  e  r.m.n .

All’ esame palpatorio noto subito una notevole miogelosi all’angolare della scapola sinistra e dei p.a.m. a livello del muscolo scaleno e dei muscoli sub-occipitali sempre a sinistra. Sempre proseguendo nell’indagine palpatoria trovavo altri due p.a.m a livello del muscolo romboideo a destra e all’inserzione prossimale del quadrato dei lombi destro. Ho iniziato in prima seduta trattando con il rotore a campi magnetici polo negativo il tratto cervico-dorsale sinistro,mentre con il rotore con il polo positivo ho trattato li dermatoma c6-c7 dell’arto superiore sinistro.

Il giorno successivo il paziente aveva riposato meglio ed aveva guadagnato mobilità in lateroflessione sinistra,ho trattato con il puntone grande ed il pettine la zona sub-occipitale sinistra ridando subito un miglioramento nella rotazione sinistra.

 

A questo punto ho lavorato in successine con il doppio puntone il puntone grande ed il pettine, a sui  p.a.m. a livello del muscolo romboide destro e quadrato dei lombi destro. Ho rivisto il paziente dopo tre giorni con  miglioramento della mobilità in tutte le direzioni permaneva il formicolio all’arto superiore sinistro che aumentava in estensione cervicale. A questo punto  mi è stato possibile eseguire dei pompage cervicali e un lavoro di centralizzazione del disco secondo il metodo Mckenzie seguito poi da un trattamento in neurodinamica dell’arto superiore,infine ho dato degli esercizi da eseguire a domicilio.

Ho rivisto il paziente dopo 5 giorni portandomi la R.M.N dove veniva diagnosticata una ernia discale c6-c7 sinistra . Il paziente nonostante ciò ha ripreso il lavoro  la sintomatologia è regredita notevolmente ha sospeso l’uso dei fans.

Testo a cura di Dott. in FT Simone Borsella

Comments are closed.