Trattamento delle cicatrici patologiche in MIOFIBROLISI DIACUTANEA INTEGRATA

Una cicatrice costituisce per il sistema tonico Posturale la perturbazione di uno dei suoi recettori, la pelle. Individuiamo una cicatrice patologica sfruttando il fenomeno del VAS, sfiorando con un batuffolo di cotone la zona cicatriziale,  otterremo una risposta al polso radiale.

Una cicatrice patologica può interferire sull’organismo su diversi livelli, ben conosciuti in posturologia clinica:

  • A livello posturale
  • A livello muscolo fasciale
  • Linfatico
  • Energetico
  • Endocrino e metabolico
  • Psicologico.

Individuata la cicatrice proponiamo in MIOFIBRLOSI DIACUTANEA INTEGRATA, una serie di manualità accompagnate dall’utilizzo della strumentazione dedicata. Il nostro intento sarà quello di iperemizzare ed elasticizzare il tessuto cicatriziale, mobilizzandolo in tutte le direzioni in modo da portare alla neutralizzazione delle afferenze anomale.

Con l’ausilio dell’STP e magnete polo negativo montato sul supporto, porteremo iperemia nel tessuto circostante. Per essere meno traumatici useremo il microrotore sul tessuto cicatriziale e nella zona auricolare corrispondente. Andremo a mobilizzare in varie direzioni col microgancio ed infine applicheremo varie manualità  di CCP per completare la mobilizzazione su tutti i piani. Completeremo il trattamento con utilizzo  di STP e SPLI MAG sulla cicatrice come autotrattamento. Questo è il risultato che si può ottenere in una seduta in una  cicatrice patologica da esiti di infezione post chirurgica di artroprotesi totale d’anca.

Patrizia Marmillata

Comments are closed.