MFXI occhi e posturale

Nervi cranici oculomotoriIn questi ultimi anni, dopo una attenta osservazione clinica, possiamo affermare che i pazienti che abbiamo trattato per disturbi cervicali hanno tratto beneficio non solo nel dolore cervicale ma anche sotto il punto di vista dell’acuità visiva .
Dopo i trattamenti i pazienti hanno regolarmente percepito una sensazione di collo rilassato ed allungato , con una maggiore nitidezza visiva .
Il trattamento eseguito con la MFXI nelle cervicalgie croniche prevedeva e prevede sempre un protocollo preciso :
1. Trattamento cervicale, paravertebrali , SCM ,TS con STP.
2. Esplorazione approfondita con il puntone grosso o il doppio puntone dei muscoli posteriori: splenio del capo , lungo del collo , elevatore della scapola , muscoli paravertebrali , i muscoli laterali , e anteriori del collo.
3. Durante i trattamenti abbiamo frequentemente evidenziato noduli dolorosi a livello dei muscoli sub occipitali, spesso anche laterali a C2, ora a destra ora a sinistra.
4. Una esplorazione attenta dimostra in questi casi, molto frequentemente, la presenza di PAM a da C3 a C6m
5. Inattivazione dei PAM con puntone piccolo, pettine, tripode ed eventuale drenaggio e sedazione con Big Ball.

postureInoltre
1. Ricordiamo che un buon assetto della testa sul collo favorisce un buon funzionamento del SNC e una buona postura .
2. Che 4 nervi cervicali su un totale di 12 nervi cervicali si occupano di fornire informazioni al cervello sui movimenti oculari .
3. Il nervo ottico innervato da C2 ha fibre che inviano informazioni dalla retina al cervello .
4. Il nervo oculomotorio che è sotto la dipendenza di C3 possiede fibre motorie, innerva il muscolo ciliar , responsabile dell’accomodazione , della presbiopia , e di diversi muscoli oculari esterni , e attiva lo sfintere pupillare .
5. Il nervo cocleare che si trova sotto il dominio di C4 , è un nervo motorio , regola l’obliquo superiore muscolo importante nella miopia.
6. Il nervo adduttore C6 comanda i retti esterni.
7. Quando il sistema visivo cede, crolla , collassa anche la postura corporea si adegua cede e crolla.
8. La funzionalità alterata della corteccia visiva che occupa gran parte della corteccia cerebrale , induce posturalmente un movimento della testa posteriore e inferriore che accorcia ulteriormente i piccoli muscoli sotto occipitali . Di conseguenza tutta la struttura corporea e paravertebrale si accorcia e contrae coinvolgendo il sistema cefalo rachidiano che attraverso la dura madre provoca uno stimolo irritativo al SN . Giulio applicanteLa tensione muscolare sottooccipitale ,e la riduzione della acuità visiva alterano le frecce cervicali e lombari, la colonna diviene piû rigida e predisposta a conflitti discovertebrali.
Un trattamento a distanza sulla zona lombare corrispomdente eseguito con STP e CCT migliora ulteriormente l’effetto.
A cura di Giulio Picozzi e Virginio Mariani

Comments are closed.